PSICOTERAPIA INDIVIDUALE

STRATEGIE E PUNTI VISTA

A

l primo colloquio di psicoterapia spesso i pazienti scoprono che hanno utilizzato molte strategie per risolvere il loro problema, ma che queste si sono rivelate inefficaci a modificare la situazione.

La psicoterapia ha l’obiettivo di offrire alla persona un nuovo modo di affrontare la difficoltà che sta vivendo, a partire dalle proprie risorse. Il terapeuta si pone come un “allenatore” che supporti e accompagni il cliente nel suo percorso di cambiamento.

Viene offerto al paziente un nuovo punto di osservazione, che gli consenta di indossare nuove “lenti” per guardare se stesso e le proprie relazioni, nell’ottica di occupare una posizione relazionale differente da quella che ha occupato fino ad ora e che è risultata “scomoda” o “inappropriata”.

Il mio modello teorico di riferimento, l’orientamento sistemico relazionale, parte dalla premessa che il paziente non è “malato”, ma portatore di un sintomo o di un problema, che esprime un malessere relazionale. Ciò significa che saranno proprio le relazioni il focus di osservazione del lavoro terapeutico, poiché al loro interno l’individuo nasce, cresce e vive.

Nel lavoro terapeutico il paziente scoprirà come utilizzare le proprie risorse per affrontare il problema che lo porta in terapia, costruendo insieme a me una strategia utile al cambiamento.

PERCHÈ UNA PSICOTERAPIA INDIVIDUALE

Momenti di cambiamento, decisioni importanti, difficoltà relazionali o emotive: in queste situazioni si può avere bisogno di un confronto e un  sostegno, oppure di una ri-lettura degli eventi da parte di un esperto.

Stai affrontando un momento difficile? Hai le idee confuse?

Una consulenza psicologica può servire a fare chiarezza sul proprio problema e avviare un percorso di psicoterapia che ti aiuti a rintracciare gli strumenti utili.

“Dentro di noi possediamo tutte le risorse per far fronte alle nostre sfide evolutive” [Milton Erickson]
“La vita non è come dovrebbe essere. È quello che è. È il modo in cui l’affronti che fa la differenza” [Virginia Satir]

Puoi contattarmi se stai sperimentando:

  • una difficoltà relazionale, di coppia o familiare;
  • un disagio che si esprime attraverso dei sintomi come ansia, attacchi di panico, stress, depressione, insonnia, disturbi psicosomatici, disturbi sessuali;
  • una situazione lavorativa difficile;
  • una separazione, un lutto, un cambiamento importante;
  • una fase evolutiva complessa, ad esempio matrimonio, nascita di un figlio, adolescenza dei figli, ecc.
MODALITÀ DI UN PERCORSO INDIVIDUALE

Un percorso di psicoterapia individuale prevede colloqui della durata di 60 minuti a cadenza settimanale, che vengono poi distanziati, con accordo del paziente, a due settimane.

Il percorso terapeutico non ha una durata predeterminata, ma viene valutato in itinere, in base agli obiettivi raggiunti e in accordo col cliente.