incertezza relazioni d'amore Valentina Moneta Psicologa

Un tema “contemporaneo” ispirato da una lettura e da un’autrice di cui sono fedele lettrice e che seguo nelle sue pubblicazioni da alcuni anni, sia per un interesse personale che professionale, ci offre spunti concreti e riflessioni che mi ritrovo spesso a ri-utilizzare nel lavoro ma anche nella vita: le relazioni d’Amore oggi.

Sto parlando di Umberta Telfener e in particolare del suo ultimo libro “Letti sfatti – Una guida per tornare a fare l’amore”, edito da Giunti, 2018.

Nel nostro presente, come suggerisce la Telfener, ci sentiamo costantemente incerti; sembra che questa sensazione caratterizzi spesso il nostro quotidiano, per aspetti lavorativi ma anche relazionali.

Qualcuno di noi pensa ancora con malinconia, ad esempio, al vecchio modo di vivere il lavoro, quello in cui c’erano delle garanzie, delle certezze, stabilità insomma.

La stessa riflessione può valere anche per le relazioni di coppia.

È evidente che si verifica un forte scollamento tra il modo in cui venivano viste e vissute le relazioni di un tempo e il modo in cui si costruiscono oggi. O meglio, direi che c’è un panorama più ampio oggi, alternative maggiori. E questo viene vissuto come qualcosa di negativo, molto spesso. Io direi semplicemente che abbiamo a che fare con un cambiamento, con una tipologia diversa di relazioni, che forse ci è ancora poco chiara e dunque può creare confusione.

Di conseguenza anche gli scopi, gli obiettivi, di queste relazioni sono differenti dal passato, quando si era orientati al matrimonio e ai figli. E ora invece?

Nel nostro presente fatto di avanguardie, tecnologia, voli e viaggi, lavori a tempo determinatissimo, amicizie online, parenti sparsi per il mondo, rapporti limitati da distanze e vincoli…. come potrebbero le relazioni di coppia non subire un cambiamento?

La Telfener parla di fugacità, di incertezza. Un pensiero costante su ciò che sarà, sul futuro:
– Come saremo tra 1 anno?
– Avremo una relazione stabile?
– A cosa dovrò rinunciare?

La vita è una sola e passarla a piangere e a disperarsi per un amore che va male, oppure per la paura di non essere amabili, a me sembra davvero una grande perdita di tempo, un sintomo di una grande paura di vivere. Ripeto a me stessa ogni giorno che a vivere, e a vivere in coppia, si impara, a patto di migliorarsi, di provare rispetto per la vita, per se stessi e per gli altri. (Umberta Telfener)

IL MONDO CAMBIA: E NOI?

Io penso che le relazioni debbano essere arricchimento, cura, benevolenza, affetto, ricerca, aiuto reciproco, vedersi ed essere visti, guardarsi negli occhi dell’altro.

E tutto questo è possibile anche oggi, solo che va interpretato e accettato in un modo diverso, in un Mondo che cambia e che deve suggerirci di stare al passo, non rimpiangendo le modalità relazionali del passato, ma provando a cogliere e osservare ciò che di buono c’è nella vita di oggi e nel modo di vivere e intendere le relazioni.

Nel mio lavoro, quotidianamente cerco di aiutare le persone a trovare, e quindi seguire, questa via.

tempo di cambiare Valentina Moneta Psicologa