Molte persone, prima di contattare lo psicologo, possono domandarsi come avverrà la prima telefonata, cosa sono autorizzati a chiedere e ciò che possono raccontare.
In questo articolo ho intenzione di spiegare brevemente in cosa consiste il primo contatto, molto spesso temuto e immaginato come imbarazzante.

primo contatto psicologo valentina moneta padova

IL MIO LAVORO COMINCIA QUI

Innanzitutto molti psicologi, come me, offrono la possibilità di essere contattati sia telefonicamente che via mail. A volte questa seconda possibilità può far sentire più tranquilli, più liberi di chiedere informazioni.

In entrambi i casi è possibile fare le proprie domande in tranquillità, senza preoccuparsi di ciò che si vuole chiarire e sapere.

Lo psicologo non giudicherà, ma cercherà di essere accogliente e di creare un clima di fiducia.

 

Esattamente, cosa mi chiederà lo psicologo?
Di cosa parleremo alla prima telefonata?

 

Personalmente, durante il primo contatto, cerco brevemente di raccogliere alcuni dati (età, professione, stato civile…) e chiedo di accennare al problema per cui la persona mi contatta. In questa fase non è necessario approfondire la questione, ma solo inquadrare il problema, così che io possa già iniziare a ragionarci su!

Sì, il mio lavoro comincia già dal primissimo contatto: comincio a farmi un’idea rispetto a come aiutare il mio cliente.

Il cliente (o futuro cliente) potrà chiedermi informazioni logistiche (dove si trova il mio studio, come raggiungerlo) e riguardanti l’aspetto tariffario (quanto costa il primo incontro? E i successivi?). È possibile domandare come funziona l’avvio di un percorso, la consulenza psicologica, la psicoterapia.

E poi ognuno ha le proprie curiosità! È importante per me che ci si senta liberi di chiedere ciò che fa sentire più a proprio agio. Tutto poi verrà maggiormente approfondito durante il primo colloquio, che avrà lo scopo di conoscersi reciprocamente e organizzare il lavoro da fare insieme.

È importante il pieno accordo col cliente, che verrà informato dei vari passaggi e potrà firmare il modulo relativo alla privacy, che assicura una completa riservatezza.

primo contatto psicologo valentina moneta padova

QUANDO?

Ogni momento è quello giusto per cominciare!

Per ogni informazione o dubbio, quindi, non esitare a contattarmi: scegli la modalità che preferisci, mail o telefono e sarò a tua disposizione.

Ti aspetto!